rilevare presenzeOggi sono arrivata in  ufficio  con  un’idea  di scrivere proprio questo articolo. Perché?
Questa mattina mi sono svegliata con un pensiero: non dimenticare le chiavi dell’ufficio   soprattutto   perché   lì  c’è attaccato il mio badge senza cui non posso timbrare e dimostrare di essere presente. Basta una strisciata  ed ecco che si vede subito che la persona è arrivata oppure è uscita.  Facile sia per un  lavoratore  che per il  responsabile  che  deve gestire  le persone.  Quest’ultimo  deve solo entrare nel programma che è collegato con il terminale e verificare i presenti   in azienda.
Poi mi sono  ricordata che  pochi giorni fa eravamo in un’azienda  per  una futura collaborazione e ho visto la gente che entrava in azienda,  prendeva la penna  che stava  sul  banco  e  scriveva  sul un registro cartaceo l’ora e la data dell’entrata. E, sicuramente,  faceva anche    questa  procedura  quando  usciva  dall’azienda.  Ho pensato:  e come fa adesso il  responsabile  a controllare  tutto ciò che è scritto su questo pezzo di carta?   E poi  deve  riportare  tutti  questi  dati  in  qualche tabella Excel   per  procedere  con la  preparazione  delle  informazioni per  l’ufficio  delle paghe. Quanto tempo sprecato e quanta carta…
Mi  sono  venuti  in   mente  i   giorni   della   mia   vita   prima   scolastica poi  universitaria, quando il professore prima di cominciare la lezione faceva l’appello e nel suo registro segnalava chi era presente e  chi era assente.  La  tecnologia  va  avanti   e mio  figlio già  porta  con sé  un badge  con  cui tutta  questa procedura è diventata più  efficace  sia per  i professori  perché  possono  subito  cominciare le loro lezioni senza sprecare tempo per controllare chi era  presente o  assente  che per l’ufficio che gestisce la sicurezza.
Però, guardando più a fondo, facendo le timbrature, le persone che entrano in qualsiasi ufficio o scuola o in un altro edificio o escono da lì fanno questo  non solo  per  avere  una  giustificazione di essere presenti o assenti e per far calcolare bene i loro stipendi, ma anche creano una certa sicurezza per sé stessi  in  caso  di un’emergenza,   una    situazione    straordinaria,    quando   in   pochi   secondi   il responsabile della sicurezza deve sapere chi c’è  in  azienda   (per esempio in caso di incendio o di un’incidente sul lavoro).
Proprio  per  questo ho deciso di scrivere tutto questo sperando che tutte le persone che timbrano capiscano  la importanza  della presenza  nei loro cartellini dalle  lettere “E” (entrata) ed  “U” (uscita) per sé stessi  soprattutto  per   la   loro sicurezza  e  dall’altra  parte  sperando  di  aiutare   i   responsabili   sia   degli uffici personali che della sicurezza a risolvere le difficoltà nella gestione  del  personale. 
Basta tanti file in Excel   che  poi  sistematicamente   si  perdono   nelle sottocartelle  del computer.   Dobbiamo   ricordare  che  ormai   la    tecnologia  ed entrata nelle nostre case e nei nostri uffici.  Quasi tutti sanno usare  i computer  e sanno cos’è Internet. Per i responsabili c’è oggi la possibilità, puntando sull’IT e la familiarità delle persone con device Mobile, App e servizi online,di reinventare il modo di lavorare e renderlo  più efficace,   produttivo ed ottenendo  allo   stesso tempo maggiore  soddisfazione   del personale.  È   necessario   solo   ripensare in logica digitale e sviluppo del lavoro e delle professionalità.  Quindi  per le persone diventa  più  facile  imparare  ad  usare   un programma   anziché  scrivere   tutto a mano. Più raramente sentiamo “ho fatto sempre così e non ho voglia di cambiare qualcosa…”.
Noi possiamo proporre un   software integrato e completo. Non vogliamo fare solo   pubblicità o   vendere, ma   prima di tutto vorremmo aiutare a risolvere con i   nostri  prodotti   i  vostri problemi,   creare un rapporto di fiducia reciproco. Altrimenti tutto è inutile…i risultati del lavoro si vedono quando diventano utili per gli altri e quando vengono apprezzati dagli altri.


vulcano

Condividi su: